In Primo Piano:

#Salento

  •  
    A Giuggianello nelle vicinanze della Cripta di San Giovanni Battista, si trova la collina delle ninfe e dei fanciulli. Non esiste in Puglia un luogo così legato alla tradizione, ricco di miti e suggestioni come quello dell’uliveto che ricade in questa zona. Considerata non solo in Italia, ma anche al di fuori dei confini della nostra penisola, di pari importanza alla più famosa “Stonehenge” grazie alle testimonianze antiche di cui questa terra conserva le tracce: dai dolmen ai menhir, dalle rocce sacre agli altari.
     
    Questa area che circonda e abbraccia la zona dei Massi Della Vecchia è un luogo pieno di leggende e miti. Tra i protagonisti orchi e ninfe, fantasmi e diavolivecchie fattucchiere e folletti detti anche “scazzamurieddhi”, ma anche eroi come Ercole e santi come San Giovanni Battista e San Basilio. Le storie e le fonti sono tante: dal piccolo agricoltore di Giuggianello o dei borghi vicini, fino ad arrivare ad autori greci o latini antichi.
     
    Secondo uno studio recente, il passo più antico scritto e legato a questa collina è attribuito allo scrittore Nicandro di Colofone nel II sec. a.C. che racconta «Si favoleggia che nel paese dei Messapi presso le cosiddette “Rocce Sacre” fossero apparse un giorno delle ninfe che danzavano e che i figli dei Messapi, abbandonate le loro greggi per andare a guardare, avessero detto che sapevano danzare meglio...
  •  

    Video integrale: Il viaggio, di “Meraviglie, la penisola dei tesori” e Alberto Angela, terminato a Lecce, per ammirare il suo barocco fiorito. Con immaggini di altissima qualità in 4K e con tecnologia HDR è stato rivissuto ed attraverso il paziente lavoro scalpellini sapienti hanno saputo ricamare la tipica pietra locale leccese e hanno creato facciate e balconi di chiese e palazzi che non si finisce mai di ammirare. Immagini fantastiche alle porte della città, il monastero degli Olivetani, oggi sede dell’università del Salento, e tra le tante chiese la Cattedrale con la sua stupenda piazza. Grazie a Giuliano Sangiorgi dei Negramaro, è stata rievocata la storia di un amore “fotografato” sulla facciata di un palazzo, e nel finale, a Melpignano, i danzatori del Corpo di ballo della Taranta e i musicisti dell’Orchestra Popolare ci coinvolgeranno in una pizzica travolgente.

Eventi Primaverili Salento

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Tarantolati Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

Telefono +39 08321831276

Fax +39 08321831160

info@tarantolati.it