Superare la clausola del primo paese d'ingresso del regolamento di Dublino - Sostieni la modifica che si discuterà il 28 giugno 2018 al Consiglio Europeo

Il 28 giugno al Consiglio Europeo si discuterà della modifica del regolamento di Dublino. Sul tavolo c'è la proposta approvata a larghissima maggioranza dal Parlamento Europeo per superare la clausola del primo paese d'ingresso che costringe moltissimi migranti a rimanere in paesi dove non vogliono stare, tra cui l'Italia. Per chiedere ai governi europei di approvare questa modifica l'europarlamentare Elly Schlein insieme a tantissime altre realtà ha lanciato questa mobilitazione a livello europeo. Aderiscono già Save the Children, Amnesty, Emergency, CGIL, Oxfam, ACLI, ARCI, Baobab Experience e tantissimi altri.

Anche l'Associazione politico-culturale - ARCIBIBLIOTECADISARAJEVO di Maglie promuove l'appello e chiede ai tutti i nostri lettori che condividono l'iniziativa di:

-  Aderire all'appello sul sito tramite il link http://europeansolidarity.eu/it/

-  Sostenerlo l'appello tramite i canali Social dei nostri lettori ad esempio su Facebook, Twitter, Google+  divulgando l'appello e l'invito sottoscriverlo.

 

ARCIBIBLIOTECADISARAJEVO

Associazione politico-culturale

Maglie (LE)

www.bibliotecadisarajevo.it

presidente@bibliotecadisarajevo.it

 

Dettagli mobilitazione e appello al Consiglio Europeo:

"Solidarietà europea: il 28 giugno tutti i Governi facciano la propria parte per l’accoglienza!

Il 28 giugno il Consiglio europeo discute di immigrazione: i Governi hanno la responsabilità storica di dare sostanza al principio di solidarietà su cui si è fondata l’Unione europea.

Chiedere asilo in Europa è un diritto, ma regole e politiche ingiuste continuano a far pagare a chi cerca rifugio l’incapacità dei Governi di affrontare sfide comuni con risposte comuni, come successo alle 629 persone bloccate in mare sull’Aquarius. La battaglia per la solidarietà europea non si fa sulla pelle delle persone in mare ma cambiando le regole sbagliate come il Regolamento di Dublino, che lasciano le maggiori responsabilità sui Paesi di Confine. Il Parlamento europeo ha già votato a larga maggioranza per superare l’ingiusto criterio del “primo Paese di accesso” e sostituirlo con un sistema di ricollocamento automatico che valorizza i legami significativi dei richiedenti e impone a tutti i Paesi di fare la propria parte, come già chiedono i Trattati europei.

Un’altra Europa c’è già, un’Europa che accoglie, aperta e solidale: facciamola vedere!
Il 27 giugno riempiamo le piazze d’Europa con barchette di carta per chiedere a tutti i Governi europei di fare la propria parte, di cambiare il Regolamento di Dublino nella direzione già indicata dal Parlamento europeo e di aprire vie legali e sicure per l’accesso in tutti i Paesi UE.

Aderite alla mobilitazione e il 27 giugno diamo vita alla prima grande mobilitazione europea per la solidarietà!

Tre azioni per chiedere #solidarietàeuropea:
– Aderisci alla mobilitazione e segna sulla mappa la piazza europea dove porterai le barchette il 27 giugno.
– Scrivi al tuo Capo di Governo per chiedere che il Consiglio europeo del 28 cambi il Regolamento di Dublino per assicurare equa condivisione delle responsabilità sull’accoglienza
– Condividi sui social con l’hashtag #changeDublin #EuropeanSolidarity"

 

Sede

Via del Fosso, snc 

Lucugnano - Tricase - Lecce

ITALIA

Newsletters

Iscriviti per ricevere gli ultimi aggiornamenti, notizie e altro ancora...

Contatti

Puoi contattarci tramite:

Web: Contattaci Online

Telefono +39 08321831276

Fax +39 08321831160

info@tarantolati.it