Perchè Tarantolati? La leggenda di un ragno e della sua danza: tarantolato è colui che è stato morso dalla tarantola delle Puglie e diviene affetto dal tarantolismo. Il TARANTOLISMO o TARANTISMO è in medicina una varietà di corea isterica con manifestazioni simili a quella della corea saltoria che un tempo era attribuita, eroneamente alla puntura della tarantolata delle Puglie. Tarantola delle Puglie è il nome volgare della Lycosa tarentula, proprio perchè il suo morso venne considerato fino al XIX secolo la causa della tarantolismo . La tarantola delle puglie vive di giorno racchiusa nella sua tana scavata nel sottosuolo e al tramonto sale in superficie per attendere le prede all'agguato. Si è scoperto solo in seguito che il suo morso nell''uomo provoca soltanto edema locale e solo di rado stato vertiginoso e ansia. "Essere morso dalla tarantola" si dice quindi nel linguaggio comune a chi si agita freneticamente e non trova riposo.

La Pizzica - La pizzica musica dal ritmo sfrenato, con la quale il tarantato iniziava a danzare e cantare per lunghe ore sino allo sfinimento. La credenza vuole infatti che mentre il tarantato consumava le proprie energie nella danza, anche la taranta si consumasse e soffrisse sino alla morte. Alla leggenda popolare di questa guarigione si è scoperta una spiegazione scientifica: infatti il ballo convulso, accellerando il battito cardiaco, favoriva l'eliminazione del veleno, permettendo d''alleviare il dolore provocato dal morso del ragno. La leggenda racconta che la terapia dovesse essere rinnovata ogni anno: quindi il malato si recava, il giorno della festa del santo, alla cappella di San Paolo, dove riproduceva in quel giorno, senza musica, il proprio ciclo di danza. Il fenomeno del tarantismo come fenomeno storico e religioso caretterizzò l'Italia Meridionale e soprattutto la Puglia e nostante un lento declino nel XIX secolo, è rimasto vivo e diffuso come tradizione popolare nei paesi della provincia di lecce, fino ad esplodere in una più ampia riscoperta culturale, musicale e territoriale negli ultimi anni con eventi come la notte della taranta di Melpignano, che hanno portato autori internazionali alla riscoperta di questa forma musicale. 

Notiziario Rai News 24 Live - Tutte le ultime notizie

Il vino aiuta a prevenire il Cancro

Tarantolati.it Lun, 11/03/2013 - 02:11

Uno studio realizzato da un team di biologi dell'Australia, dell' Universita' del Nuovo Galles, ha messo in luce l'importanza del vino nel prevenire e combattere il cancro. Dalla ricerca coadiuvata da test in laboratorio, è emersa infatti le capacità del resveratrolo, un fenolo presente all'interno della buccia dell'uva, di combattere, per l'appunto, l'insorgere di patologie come il cancro, ma anche Alzheimer, o il diabete di tipo 2. Per liberare la proprietà anti-ossidante e "allunga-vita" della sostanza, il consiglio è quello di bere vino in quantità.

Notte Della Taranta

Tarantolati.it Lun, 11/03/2013 - 00:37

La Notte Della Taranta: è il festival musicale dedicato al recupero della pizzica salentina. Nelle varie edizioni "La Notte Della Taranta" è diventata oltre che al più grande festival di musica popolare e pizzica, anche un laboratorio musicale che ha puntato alla fusione con altri linguaggi musicali che vanno dalla world music, al rock e dalla musica jazz alla musica sinfonica.

Pagine

Ricerca della cura del tarantismo - La ricerca della cura del tarantismo in particolare in Puglia fin dal Medioevo, ha generato una forma musicale e un ballo detto pizzica o tarantella e in questa forma ha preso un forte legame con la religione e la superstizione del territorio, fino a vivere di vita propria. La tradizione vuole e le leggende narrano, che le vittime più frequenti del tarantismo erano le donne, che durante la stagione della mietitura, raccogliendo il grano erano maggiormente esposte al morso di questo ragno. La terapia popolare del tarantolismo, che viene eseguita solitamente a casa del tarantolato, vuole che attraverso la musica e la danza fosse possible la guarigione ai tarantati, realizzando quasi un vero e proprio esorcismo a carattere musicale. Ogni volta che il tarantato esibiva i sintomi associati al tarantismo: dei suonatori di musiche popolari con tamburello, violino, organetto, armonica a bocca ed altri strumenti musicali, suonavano vari motivi popolari fino a trovare quello che induceva il tarantolato a danzare, eseguendo cicli di movimenti simbolici che alludono al particolare tipo di tarantola da cui egli crede di essere stato "morso": da qui nasce la musica e il ballo della pizzica.